Dopo la celebrazione mattutina della Messa ufficiata dal Vescovo di Sulmona Valva, la processione dei Confratelli lauretani, con la statua del Cristo Risorto e quella dei SS. Apostoli Pietro e Giovanni si reca in Piazza Garibaldi per la fase culminante della Sacra rappresentazione. Fermo il Cristo ai tre archi,

le Statue degli Apostoli si recano nella prospiciente Chiesa di S. Filippo per recare alla Vergine Maria l'annuncio della Resurrezione del Figlio.

Dopo alcuni indugi dovuti a incredulità, la statua della Madonna esce in gramaglia e,

una volta avvistato in lontananza il Cristo Risorto, parte di corsa per abbracciarlo perdendo il manto nero del lutto e mostrandosi in veste verde primaverili nel segno della vita che rinasce.

Lunedì Martedì Merdoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica di Pasqua

Vai all'inizio della pagina